Morlupo e le connessioni toponimiche europee

Borgo di Morlupo

The origins of the name Morlupo, which dates from the 7th century, apart from fantastic derivations from More Luparum (people who act like wolves), appear ti be ‘Morro’ and ‘Lupo’; the latter a proper name, and the former a term common in pre-Roman central Italy, signifying a rock or spur. The area was already inhabited in the 4th century BC; 11th century AD documents refer to ‘Castri Morlupi’, and in 1578 it is known as ‘Castri Morlupi’.When the Borghese acquired the Orsini castle in the 17th century, the town’s name was definitely ‘Morlupo’, and has remained so ever since.

L’origine del nome Morlupo si fa risalire al secolo VII ad opera di profughi e coloni scapati alle depradazioni, persecuzioni e distruzioni operate da saraceni e rifugiati nelle località di Monte di Guardia,Fontana Vecchia e Fornelli.Una fantasiosa etimologia fa derivare il nome dal latino More Lupio More Luporum.Infatti la leggenda narra che gli Irpi del Soratte,i quali abitavano la zona dominata dalla massiccia e solitaria montagna, durante un rito religioso contrassero una malattia, quali abitavano la zona dominata dalla massiccia e la solitaria montagna, durante un rito religioso contrassero una malattia, sicché furono vivere randagi camelupi da cuila denominazione Gens More Luporum. II toponimo sembrerebbe invece un cornposto di Morro e Lupo,identificato con un nome di persona, che comunque per estensione potrebbe riferirsi ad un luogo poco accessibile. Morro è un termine di origine preromana, come appellativo, anche nella variante murro o in alternanza di mor, mur. Questo toponimo è molto presente nell’Italia centrale,in genere si riferisce ad alture, rocce, spuntoni, more di sassi pietre. La sua incerta etimologia ha fatto pensare ad una interpretazione onomatopeica di morr/murr riferito a ‘grugno del porco” da cui sarebbe collegatal’idea di sporgenza. Lo si trova in diversi toponimi come Morro d’ Alba (Ancona), Morro d’Oro (Teramo), Morro Reatino (Rieti), Morrone ,De Sanctis, (Avellino), Morro Reatino (Rieti), Morrone De Sanctis (Avellino), Morrovalle (Macerata) Morolo (Frosinone) al Tagliamento (Pordenone) ed anche in diverse località europee in parrcolare nella zona iberoromanza:Moratalla, Sierra Morena, Murcia in Spagna, Morvan in Francia o Morenane in Gran Bretagna. Attraverso alcuni ritrovamenti archeologici si sa che il territorio di monte di Guardia era abitato fin dal

IV-V secolo a.C., come testimonia la presenza alla zona del Forum Morolupum e di alcune catacombe. In un documento del registro Farfense del 1038 vengono menzionate due chiese situate “ in fondo Morlupo”, donate al monastero di Farfa. In un altro documento risalente al 1074 si scrive che “il castrum Moorlupo cum suis pertinentis”, e in una bolla del 1203 Innocenzo III definisce Morlupo come “castrum quod vocatur Morlupum”. Alla fine del XIII secolo il castello di Morlupo viene ceduto dai benedettini al Conte Gentile di Bertolo Orsini. Nel 1300 Virgilio Orsini ricostruisce il bastione di Monte di guardia, nella località denominata al Vicesimum, identificata con il luogo indicato negli antichi itinerari come statio ad Vicesimum (Ventesimo Miglio) dove sono state ritrovate delle catacombe particolari perchè costruite in un reticolo di cunicoli di una grande cisterna di una villa romana risalnte al primo periodo imperiale. Nel 1468 Niccoò III Orsini Conte di Pitigliano promulgò lo Statuto di Morlupo e fece costruire il convento francescano di Santa Maria Seconda, così denominato poiché si ritiene che san Luca vi abbia dipinto la seconda opera in cui ritrae la Madonna. In un documento del 1578 Morlupo viene menzionato come Castri Morlupi. Successivamente, in un documento del XVII secolo, in cui i Borghese acuistarono la proprietà del castello Orsini, la località ha già assunto il nome di Morlupo. La denominazione non è stata più modificata come testimonia la documentazione di epoca successiva.

Eurolinguistica

Informazioni su euroterminologia

Manuela Cipri at present works as a researcher in the Department of Languages for Public Policies, Faculty of Political Science, Sapienza University of Rome, Chairwoman from the Scientific and Technical Committee in Hermes -CSE -- European's Researchers of linguistics field -- Board of NiKolaos Route (La via Nicolaiana, responsabile Monia Franceschini)- i cammini d'Europa Biographical outline: After graduating in Political Science,and pianoforte, Ms. Cipri attended a Masters course in Linguistic-cultural Mediation, an advanced training course in Specialised Translation and a Masters course in Geopolitics at the Sapienza University of Rome. From 2004 to 2006 she was a research assistant in English in the Department of Languages for Public Policies and carried out research activities in Canada, at Geonames in Ottawa, and participated in various conferences all over the world. She is a member of several research groups in Italy and abroad, such as the REI, the Italian Network for Institutional Excellence. She is on the board of directive Hermes - CSE Euroterminology, Nicolaiana Rout with Proff. Paul Arthur and Romeo Ciminello. She on the board and member of several Academic magazine such as "Fuori Luogo- Sociologia del Territorio, Turismo, Tecnologia" editor Fabio Corbisiero, publisher PM, and "Confini sociologici" Academic book FrancoAngeli "Confini sociologici" editor Prof. P. De Nardis Formafluens, Eurolinguistics-South Association. She is a member of the Italian Geographical Society and the Italian Association for Canadian Studies. Since 1999 she has written articles on place-names for the magazine International Tourism. She has interviewed various important figures from the world of politics and culture, including President George W. Bush, actor George Clooney, director Francis Ford Coppola, Nobel prize-winner for Literature Wole Soyinka and the Irish writer Jennifer Johnston Main publications: Cipri M. Processi Di Formazione Di Parole Nella Toponomastica Inglese, Guaraldieditore (2004) Second Edition 2007. Cipri M. (2004), L. Kovac: oltre le utopie razionalismo evoluzionista e noocrazia, in v.a. ‘Biologia moderna e visioni dell'umanita', Rome University "La Sapienza"(2004). Cipri M. (2004), Helga Nowotny:sulla difficile relazione tra le scienze della vita e le attivita' umane, in v.a. ‘Biologia moderna e visioni dell'umanita', Rome University “La Sapienza” (Premio Libro Europeo "Aldo Manuzio"2004). Cipri M. Approccio interculturale alla toponomastica inglese (2014) Cipri M. et al. , Text tools and trends(2013) Cipri M., Donna, domina in Sofonisba Anguissola's picture (2016) Cipri M. , Political communication in Italy – The fact checking on Matteo Renzi and Matteo Salvini (2014-2016) Cipri M. Network society : case of study – David Cameron and BREXIT (2016) Editor blog: euroterminologia.altervista.org CEO : ToESP/ ToELSP Test of English for specific purposes/ and Test of English for linguistics and specific purposes (TOESP è un esame di lingua inglese specialistica che permette di conseguire la Certificazione Europea nei livelli B1 e B2, for terminological knowledge on the scientific skills (medical language, economics language, and Legal language) Label Europeo 2009. CEO : Hermes - Centro Studi Europeo on Eurolinguistics and Euroterminology and collaboration with Termcoord EU (2016)

Precedente Euroterminologia:exit poll Successivo Viaggio e legami nella visione europea di Max Gazze